Come leggere ed interpretare il nostro satellite



  • Se guardiamo fuori dalla nostra finestra notiamo il cielo, ma solo una parte poiché l'effetto sferico della Terra ne impedisce la massima visibilità. Quando guardiamo il cielo e le nuvole, possiamo prevedere nell'arco di pochi minuti, come sarà il tempo nella nostra zona.

    Per potere fare questo però non basta solamente fissare lo spazio atmosferico dalla nostra finestra, bensì potrai consultare degli strumenti più sofisticati per prevedere il tempo. Stiamo parlando del nostro satellite (Eumetsat) che vi permetterà non soltanto di prevedere il tempo, in base al movimento delle nubi, ma vi mostrerà anche l'altezza delle nubi.

    Il satellite, ovviamente, ci aiuta a verificare e confermare quanto previsto il giorno prima dai nostri modelli matematici. Queste immagini satellitari se messe in sequenza tracceranno i sistemi nuvolosi che si dirigono verso di noi e che potrebbero far cambiare il tempo nelle prossime ore.

    photo by: windy.com; desc: satellite; licence cc

    Come prevedere il tempo con il nostro satellite

    Come detto prima possiamo tracciare i sistemi nuvolosi tramite una sequenza di immagini che ci permettono di capire come si sono formate e in quale parte si stanno dirigendo le nuvole. Prevedere il tempo con il nostro satellite di windy.com ed Eumetsat è molto semplice.

    In pratica bisogna saper riconoscere i sistemi meteorologici presenti in ogni parte del mondo. Se per esempio nell'Oceano Atlantico si forma un Uragano il satellite sarà in grado di tracciarne il suo passato movimento e in base ad alcune statistiche personali possiamo prevedere dove si muoverà nel giro di 24-48 ore.

    photo by: windy.com; desc: hurricane; licence cc

    Nella foto che vedete in alto potete vedere come un uragano di vaste proporzioni sta interessando una determinata aerea. Questo tipo di immagine satellitare è di tipo "infrarosso" poiché va, non soltanto a mostrarci come è il tempo nelle ore più buie, ma anche l'altezza della nube. Le nubi più alte ad esempio, sono colorate di rosso, mentre quelle più basse di verde e bianco.

    Quando vediamo le nubi alte dobbiamo preoccuparci? beh diciamo di sì poiché si può pensare alla formazione di cumulonembi o di cirrostrati, i quali il primo porta forti temporali, mentre il secondo è la parte che anticipa una perturbazione.

    Come identificare i vari tipi di nubi

    photo by: windy.com; desc: giallo: nubi temporalesche in formazione, verde: cirri; licence cc

    Questo passaggio è molto importante poiché possiamo stabilire, osservando l'immagine satellitare, se si tratta di un temporale, di normali nubi, oppure di nebbia. Come potete vedere nell'immagine in alto si possono già identificare le principali nubi.

    Quelle che vedete cerchiate in giallo li possiamo chiamare "cumulonembi", ovvero, nubi a forte sviluppo verticale, che assumono la forma di un fungo, e che sono capaci di generare fortissimi temporali. Dal satellite li possiamo identificare dalla loro enorme densità, infatti, basta vedere come la superficie terrestre non si vede più per via del colore bianco della nuvola. All'interno, come spiegato prima, vi sono temporali, ma soprattutto abbondanti precipitazioni.

    Il cumulonembo, poi, tende a dissolversi naturalmente diventando un cirrostrato. I cirrostrati sono quelle velature che si vedono lineari e molto alte. Sono la parte avanzata di una perturbazione e talvolta possono annunciare l'arrivo di un temporale o la fine, dipende dalle correnti in quota e per questo motivo è sempre bene guardare il satellite.

    Un esempio di questa nube lo trovate cerchiato in verde nella foto satellitare.

    Eumetsat poi, può mostrarvi altri tipi di nubi come quelle innocue che si formano sparse sul territorio. Un esempio lo potete vedere in questa foto scattata nell'Oceano Atlantico. Queste nubi non portano precipitazioni, ma disturbano un po' la superficie terrestre poiché la luce del sole viene coperta.

    Photo by: windy.com; desc: nubi innocue; licence cc

    Un'altra funzione disponibile è, come anticipato poco fa con i cicloni, l'immagine ad infrarosso che mostra non soltanto la nube nelle ore più buie ma ne va ad identificare anche l'altezza.

    photo by: windy.com; desc: satellite infrarosso; licence cc

    Come potete vedere dalla figura la zona rossa mostra chiaramente un cumulonembo in formazione, che sta portando moderati temporali nel Golfo del Messico. In questa zona poi, potrete notare come la presenza di una vasta area di instabilità atmosferica causa queste condizioni meteorologiche.

    Quindi se volete sapere con esattezza che tempo farà nelle prossime ore vi basterà consultare, oltre agli aggiornamenti meteo, anche il nostro satellite per non essere coinvolti dalla pioggia durante una bella giornata di sole, ad esempio.

    Al prossimo aggiornamento...

    Giuliano Merlo

    Da Palermo, Italia. Seguimi su Instagram, Facebook e Twitter

    • Riproduzione riservata


Windyty, S.E. - all rights reserved. Powered by excellent NodeBB
NodeBB & contributors, OSM & contributors, HERE maps
Terms and Conditions     Privacy Policy